Implantologia a Carico immediato

L'implantologia consente la sostituzione di uno o piu' elementi dentali, anche tutti con una protesi fissa di lunga durata, senza doversi ancorare ai denti residui, inserendo degli impianti in titanio nei mascellari.
La metodica ha ormai piu' di cinquant'anni di storia. Nel 1961 il dottor Ugo Pasqualini presento' degli studi istologici su ratti, evidenziando il grado di osteointergrazione di vari manufatti costruiti con diversi materiali: stellite, resina, oro etc. Il materiale che si osteointegra per eccellenza e' il titanio con la superficie particolarmente rugosa.
L'implantologia nacque a carico immediato, cioe' posizionamento degli impianti e dei denti in un'unica seduta. Pero' la percentuale di successo non era altissima e quindi si passo' al carico differito che da degli ottimi risultati, il 96,8% di sopravivenza dei restauri implantoprotesici a 10 anni.
Questa metodica pero' ci costringe ad una seduta chirurgica per l'inserimento degli impianti, dopo 4-6 mesi ad un'altra per posizionare i monconi sui quali poi farci la protesi. Oggi pero' abbiamo migliorato sia la fase diagnostica e di progettazione avvalendoci degli esami 3D, abbiamo migliorato gli impianti curando le superfici che vengono decontaminate ed hanno le giuste rugosita', migliorato la forma con spire che consentono una buona stabilita' primaria aumentata dalla saldatura intraorale che li blocca insieme, ci sentiamo quindi di dire che il carico immediato ha una percentuale di successo simile a quella del carico differito.

I vantaggi del carico immediato:

1. Riabilitazione immediata
2. Interventi minimamente invasivi, poco traumatici e rapidi
3. Veloci guarigioni postoperatorie
4. Costi inferiori

Ovviamente dobbiamo ben selezionare i pazienti: devono essere a fine crescita, non fare terapie con corticosteroidi o bifosfonati, non devono avere neoplasie ossee e soprattutto necessitano di caratteristiche ossee buone per volume e qualita' in modo da ottenere ottimi risultati.


Ecco un esempio di trattamento su un paziente